Il mio Blog e il mio sito diventano una sola cosa...www.sebastianozanolli.com

Ciao....il mio blog ed il mio sito diventano una sola cosa.

Da oggi, 17 Settembre 2009,

www.sebastianozanolli.com raccoglie tutto. Opinioni, spunti, strumenti, commenti, dati e date, appuntamenti, foto, files...

Insomma...questo blog che mi ha dato tanti amici e soddisfazioni cambia indirizzo....ma non cambia anima.

Ci mancherebbe...

Grazie per l'affetto. Davvero.

Sebastiano

venerdì 9 gennaio 2009

GUEST POST DI TONI BRUNELLO

Appunti da 'BARCOLLANDO 2008'

Barco Mocenigo presenta una nuova maniera di fare eventi culturali.
Non solo arte ma anche incontri pubblici su argomenti sociali ed economici di grande interesse ed attualità.
Presso: Barco Mocenigo a Castello di Godego –TV
In via Marconi, 66 - Seg.tel.fax 0423.468907e-mail: info@barcomocenigo.it website: www.barcomocenigo.it

PADRI E FIGLI - IL PASSAGGIO GENERAZIONALE D’IMPRESA
dott. T. Brunello; fondatore dello Studio Centro Veneto e membro dell’Expert Group of Transfer of Business dell’U.E.

Insolito incontro a Castello di Godego, propiziato da Pier Antonio Nicoletti.
Una serata in cui si sono intrecciati gli spunti proposti da Toni Brunello e quelli proposti da Sebastiano Zanolli, con le vitali reazioni dei partecipanti al progetto Barcollando.
Il tema era legato al passaggio generazionale, che è stato visto attraverso lenti ad ampio spettro. Non solo in famiglia, ma aperti a terzi continuatori (Brunello).
Non solo nell'impresa, ma nella continuità di tutto lo scenario globale (Zanolli). Più che la continuità, è la discontinuità che ha preso il campo.
I segnali di cambiamento esterno implicano la forza e la determinazione a cambiare per chi in quello scenario deve cercar di vivere, meglio ancora prosperare per far prosperare il territorio.
Sebastiano ha proposto dati e tagli di lettura della nuova realtà, da lui scovati, che colpivano con forte immediatezza. Ma ancor più in profondità colpisce come mai sia andato a cercare proprio quelli. Come una scena di teatro leonardesca, dove si vedesse una battaglia di navi o di cavalli, e si sapesse che dietro le quinte è in azione tutto un armamentario di ruotismi.
In questo caso invisibili raccordi di conoscenze nuove, con i loro effetti sulla realtà vivibile.
Le proposte di Toni capovolgono, e forse anticipano modi nuovi di guardare all'impresa.
Non come ad una macchina meccanica da riparare in officina.
Ma come un organismo vivente come un albero, un animale, una persona o un gruppo umano, cui dare assistenza quasi da giardinieri se non da partecipi infermieri.
Il tutto cercando di caricare l'Uomo, la Donna, come responsabili principali di darsi ruoli nuovi, compatibili e adatti al nuovo paesaggio territoriale e umano.
Alcuni aforismi possono aiutare a comprendere lo spirito che ne è scaturito.

Capodanno 2009

Esperienza e fantasia quando si incontrano fanno gonfiare la mongolfiera.
La scoperta è figlia di una ricerca fertilizzata dall'immaginazione.
Un buono specchio dovrebbe restituire consigli e spingere all'azione.
Apprezzabile aver trovato certi dati. Fondamentale aver cercato quelli.
Non potrai generare altrettanto apprendimento, quanto provocando confronto.
Chi trasmette inconsapevolmente non insegna, ma stimola l'apprendimento......
ma ci vuole nei dintorni qualcuno propenso ad imparare.
Far ridere: il più arduo lubrificante per far tras/correre un discorso serio.
Troppo spesso gli anziani non sanno di essere preziosamente diversamente abili.
Sul terreno, l'esperienza tace.
L'inesperienza grida.
L'esperienza di ieri: variopinta bolla di sapone, impossibile da riutilizzare.
Le scarpe degli altri, per quanto belle, quasi certamente ti farebbero male.
La bella volée di un altro.
Non c'è manuale che finisca il punto.
Delegare è un rischio. Accentrare un 'autocondanna.
Per uno che nasce, l'ultimo giorno dell'anno è il primo da cui contare.
Sepolta sotto la valanga, alacremente scavava, in direzione della montagna.
È solo guardando fuori che puoi davvero capire dove porta l'onda.
Spesso gli altri ti "sentono" molto meglio di come ti "senta" tu.
Talora ti rendi conto che ... un piccolo tocco e ti trovi proprio sulla rotta giusta.
Certi stop e rinculi nella vita sono come la carica della fionda per il lancio.
Quando tutto intorno tende a scomparire, è il momento per ritrovare se stessi.
Rinnovarsi sta ad innovare come essere sta ad avere.
Pensare lontano allontana dalla terra.
Per reggerlo a lungo ci vogliono le ali.
La Donna vien fuori quando il travaglio è al culmine.
Mentre gli altri osservano, stupiscono, copiano, sii su un altro terreno di prova.
Non c'è stile né bella neve che tenga, per il discesista su un terreno piatto......
ma cambiando stile ed attrezzi, potrai correre l'Olimpiade del fondo.
Le stelle penetrano nel cuore, lo sciolgono, e il gelo della neve talora lo riscalda.

1 commento:

Piergiorgio ha detto...

Ottimi spunti, sia di lavoro che di vita. All'interno delle aziende oggi, se vogliono lavorare con il resto del mondo, devono agire come una pianta grassa in cerca di acqua nel deserto, rendersi trasparenti dinanzi alla nebbia che gli circonda, e confrontarsi eticamente e democraticamente con i propri interlocutori. Cio' significa essere veramente in grado di cogliere l'innovazione e intelligenza che esiste in ciascuno di noi.

Il video di presentazione di "Io, societa' a responsabilita' illimitata"

Un Video che vale : Last lecture di randy Pausch

- "Ogni ostacolo, ogni muro di mattoni, è lì per un motivo preciso. Non è lì per escluderci da qualcosa, ma per offrirci la possibilità di dimostrare in che misura ci teniamo. I muri di mattoni sono lì per fermare le persone che non hanno abbastanza voglia di superarlo. Sono lì per fermare gli altri".