Il mio Blog e il mio sito diventano una sola cosa...www.sebastianozanolli.com

Ciao....il mio blog ed il mio sito diventano una sola cosa.

Da oggi, 17 Settembre 2009,

www.sebastianozanolli.com raccoglie tutto. Opinioni, spunti, strumenti, commenti, dati e date, appuntamenti, foto, files...

Insomma...questo blog che mi ha dato tanti amici e soddisfazioni cambia indirizzo....ma non cambia anima.

Ci mancherebbe...

Grazie per l'affetto. Davvero.

Sebastiano

sabato 15 agosto 2009

Vacanza con i libri...

Una bella sorpresa dalla Catena di Hotel Falkensteiner!

6 commenti:

critti1975 ha detto...

Che iniziativa interessante!! E un buon motivo in più per scegliere di nuovo gli hotel della catena Falkensteiner. Complimenti Sebastiano per questa partnership!! sto scoprendo i tuoi libri e si abbinano davvero bene con le strutture della Falkensteiner così curate, trendy e attente al benessere. Come sono curati e professionali i tuoi libri! Non è che magari ti si trova in uno degli hotel mentre scrivi i tuoi libri??? ;)

frencky ha detto...

Evviva Zanolli !! Evviva Falkensteiner!!! Evviva le vacanze tutto relax e cultura!
Grazie per la bella iniziativa...
Frencky

Max Luciani ha detto...

Bellissima iniziativa!
Sono Max, lo scrittore di "Ti parlerò di me...".
Complimenti ai miei colleghi Sebastiano ed Alessandro.
Grazie a Falkensteiner ed un caro saluto a tutti.

Pierpaolo ha detto...

Nel prossimo numero di Pocket e LOOK magazine parleremo ( volentieri ) di Voi...un saluto a Stefy & Co !!!

tiz ha detto...

eccola, la grande differenza: il relax ceativo e costruttivo con i libri in tasca. Che bella idea!!! Tiziana Prìincipi e Princìpi

Alessandro ha detto...

Grandioso abbinamento sono sempre più contento di poter usufruire dei servizi della catena Falkensteiner.
Grazie per la grande notizia.
Sandro

Il video di presentazione di "Io, societa' a responsabilita' illimitata"

Un Video che vale : Last lecture di randy Pausch

- "Ogni ostacolo, ogni muro di mattoni, è lì per un motivo preciso. Non è lì per escluderci da qualcosa, ma per offrirci la possibilità di dimostrare in che misura ci teniamo. I muri di mattoni sono lì per fermare le persone che non hanno abbastanza voglia di superarlo. Sono lì per fermare gli altri".